Apurimac ETS - Covid peru

Emergenza Covid-19 in Apurimac: la nostra missione

Ad inizio maggio il nostro team in Apurimac ha consegnato l’ultima donazione agli ospedali di Tacmara e Curahuasi, concludendo così una missione durata 8 giorni per distribuire materiale sanitario utile a fronteggiare l’emergenza Covid-19.
L’operazione si inserisce nell’ambito del progetto Salute e Telemedicina sulle Ande della Regione Apurimac, Perù finanziato dall'Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo - AICS.
Né il Perù né l’Apurimac sono rimasti immuni al virus, anzi, secondo le stime che ci ha fornito il Dr Ruiz, direttore dell’Ospedale regionale di Abancay, con la chiusura delle attività a Lima, circa 5.000 apurimeñi che risiedono per lavoro nella capitale torneranno nelle loro comunità, aumentando il rischio di contagio.

mappa del contagio in Apurimac

Apurimac ETS, in collaborazione con Red de Salud Abancay, ha individuato le strutture che necessitavano di materiale e gli strumenti di cui avevano bisogno e ha quindi provveduto all’acquisto e alla distribuzione.

mappa apurimac

Il team ha percorso 1.500km su strade impervie, con numerosi posti di blocco e strade chiuse dalle comunità stesse che temono il contagio.
Nonostante le difficoltà, Michele e Andrea, rispettivamente Rappresentante Paese e Field officer di Apurimac, insieme agli autisti Josè e Willy e agli informatici hanno attivato i punti di telemedicina nei Centri di Salute di Cotabambas, Coyllurqui, Challhuahuacho, Mara, Ccollpa, Huascatay, Taquebamba e Tacmara.
La Telemedicina è fortemente abbracciata dalla Direzione Regionale di Salute dell’Apurimac – DIRESA  perché riduce lo spostamento dei pazienti dai loro luoghi di origine a strutture sanitarie molto complesse per patologie che possono essere risolte con un trattamento a distanza.
L’ospedale regionale di Abancay utilizza da tempo la Telemedicina: in particolare in questo momento sono seguiti 5 pazienti psichiatrici  attraverso video-chiamate anziché incontri di persona, così che essi si debbano recare in ospedale solo per ritirare i farmaci di cui hanno bisogno, riducendo al minimo la loro permanenza nel nosocomio.

Oltre ad attivare nuovi punti di telemedicina, abbiamo ascoltato le richieste delle autorità locali fornendo materiale sanitario ai Centri di Salute che altrimenti non avrebbero potuto rispondere all’emergenza Covid-19 in modo tempestivo.
È il caso dell’ analizzatore biochimico donato al Centro Metropolitano di Abancay, uno strumento necessario per analizzare campioni di sangue e urine che purtroppo mancava da ben 4 anni nella struttura e che ricoprirà un ruolo centrale sia in questa fase emergenziale che in quella successiva.

Abbiamo donato quindi sfigmomanometri digitali per adulti e bambini, glucometri, otoscopi, kit chirurgici, elettrobisturi, analizzatori ematologici, spettrofotometri, analizzatore biochimici, fonendoscopi pediatrici, emoglobinometri, lampade mediche, kit chirurgici dentali, lampade polimerizzante UV, turbine ad alta velocità, otoscopi, gluco test, paraventi, doppler fetale, monitor fetale gemellare, cardiotocografo.

Oltre al ringraziamento degli operatori sanitari e della popolazione, è arrivato anche il ringraziamento del Governo peruviano.

Nonostante il sostegno delle istituzioni, per contenere rapidamente il contagio c'è bisogno anche del tuo aiuto.
Dona ora e aiuta la popolazione dell'Apurimac a fermare la pandemia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su